Seleziona una pagina

Si è tenuta dal 19 al 26 agosto la conferenza URSI GASS, evento internazionale di grande rilevanza del mondo delle telecomunicazioni,  a Montreal, Canada.

Entrambi i paper di Nefocast, quello tecnico e quello informativo, sono stati presentati da Elisa Adirosi e Giacomo Bacci, rispettivamente. I due speach hanno trattato come argomento:

  • “Exploiting satellite Ka and Ku links for the real-time estimation of rain intensity” e
  • “The NEFOCAST project: A nowcasting weather platform based on dual-frequency interactive satellite terminals”.

I relatori (in foto) hanno anche potuto rispondere personalmente alle domande da parte dei partecipanti.

La maggior parte delle presentazioni sono state concentrate su studi teorici legati ai fenomeni atmosferici, spesso validati con dati ricevuti (o comprati) da enti/istituzioni terze. Per questa ragione molto interesse ha suscitato quello che è il punto di forza principale del progetto Nefocast: i dati. Il Chair della commissione F (il Prof. V. Chandrasekar della Colorado State University) ha osservato, a margine delle presentazioni, che quando si ha una mole di dati potenzialmente così grande ci si può permettere di partire con algoritmi semplici e correggerli via via con deep learning.

Il progetto Nefocast, più che una innovazione nel retrieving dei dati o nel design degli algoritmi, ha dimostrato la sua forza nella proposta di un nuovo metodo: ottenere i dati da terminali non installati ad-hoc per meteo e quindi ottenerne tanti e senza il sostenimento di costi ad hoc.